un progetto di

logo Un Sorriso in Più Onlus

Scrivi una lettera ad un anziano, diventa il suo nipote di penna

Un’amicizia di penna speciale che rende felice un anziano e anche te stesso

Sostieni il progetto Nipoti di Penna

Dona Ora 5x1000
Il Progetto

Nipoti di Penna

Capita sempre più di rado di aprire la cassetta della posta e trovare una lettera, scritta apposta per te, ma quando accade, la prendi tra le mani con incredulità, gioisci ad una calligrafia conosciuta, sorridi al profumo della carta, cerchi il luogo perfetto prima di aprirla e leggerla tutta d’un fiato.
Quel “Caro…” è più di una formula, è già un abbraccio che ti fa sentire che quel messaggio è carico di affetto, è un gesto profondo, intimo, che avvicina, unisce.
Nipoti di penna vuole regalare quest’emozione agli anziani nelle case di riposo di tutta Italia e anche a tanti “nipoti” che vogliano vivere la gioia di un’amicizia epistolare: due sconosciuti che piano piano si svelano e diventano una persona speciale l’uno per l’altro.

.

Diventa nipote di Penna

Scrivi una lettera ad una persona anziana, ospite in casa di riposo, e scopri l’emozione di far nascere un’amicizia delicata che riempie di valore il tempo e l’attesa. Sarà meraviglioso scoprire che la persona anziana è capace di poesia e coraggio, capace di toccare l’anima dell’altro. Tutti possono diventare nipoti di penna. Vicini anche se lontani, intimamente legati da quelle confidenze affidate al foglio.

Scegli chi vuoi rendere felice

Tutte le richieste di amicizia degli anziani ad oggi pubblicate sono già state accolte. Altri anziani stanno scrivendo le loro richieste di amicizia che verranno pubblicate ogni mercoledì alle ore 18.00.

Torna a trovarci e diventa nipote di penna!

.

Sostieni il progetto

Rendi felici gli anziani di tutta Italia.
Fai una donazione!

Scopri dove gli anziani aspettano le tue lettere

Case di riposo che aderiscono al progetto

Sei una casa di riposo e vuoi partecipare?

Vicini anche se lontani

Scrivere una lettera a mano richiede tempo, cura, pensiero ed è per questo un gesto d’amore. Metterla in una busta, spedirla, attendere una risposta è un gesto di fiducia. Portare avanti un’amicizia via lettera con una persona anziana, testimone di un’epoca antica, è un privilegio e un dono.